X

Prodotti tipici

show blocks helper

Categorie

Prezzo

  
  

Cerca un prodotto

Mostra
Per pagina
Biscotti mandorla e arancia  5,20
BISCOTTI DI MANDORLA E ARANCIA 200 Gr.

 

Un vero must della pasticceria Siciliana, i biscotti di mandorla custodiscono secoli di arte pasticcera sapientemente tramandata di generazione in generazione.

Peso netto:      200 Gr.

Ingredienti:    Mandorle di Sicilia 42%, zucchero, Scorza d’Arancia 3% min, miele, albume di uova, sorbitolo.

Di origini Medievali, i biscotti di mandorla venivano prodotti dalle esperte mani delle suore tra le mura dei conventi e dei monasteri. A distanza di secoli vengono prodotti come un tempo.
La Pasta di Mandorle, chiamata anche Pasta reale (pasta riàli) è uno dei prodotti siciliani più conosciuti nel mondo. Proprio dall’Isola italiana infatti provengono le mandorle più prelibate le quali sono prodotte soprattutto ad Avola, in provincia di Siracusa.
Viene lavorata dai pasticceri siciliani con limone, miele o arancia per dare vita a dolci davvero gustosi.

Torrone di sesamo di Ispica  3,50
TORRONE DI SESAMO SLOW FOOD 100 Gr.

Giuggiulena di Ispica – Cobaita

 

Peso netto:      100 Gr.

Ingredienti:    sesamo di ispica slow food – zucchero – mandorla di avola – miele – cannella – buccia d’arancia

Ispica conserva una produzione molto particolare e antica, introdotta in Sicilia al tempo della dominazione araba, il sesamo. La varietà ispicese è stata selezionata due secoli fa dai contadini della zona e ha un seme di piccole dimensioni, colore ambrato e sapore intenso.
Si semina tra aprile e maggio e si raccoglie tra fine agosto e settembre. La pianta è annuale, particolarmente rustica e con ridotte esigenze colturali. Raggiunge un’altezza di circa 150 cm e conserva fino a 70 preziosi semi all’interno di ciascuna capsula. Ogni pianta può produrre fino a 150 capsule e ogni ettaro poco più di 20 quintali di seme. La raccolta è il momento più delicato. Si realizza con una mietitura manuale, quando le piante variano di colore e prima che le capsule si aprano naturalmente lasciando cadere i semi. Le piante sono quindi lasciate asciugare al sole per alcuni giorni e poi battute manualmente sopra un telo per recuperare il seme. La scalarità della raccolta impone di ripetere l’operazione più volte, fino al completo svuotamento delle capsule. I semi devono essere quindi puliti attraverso l’uso di speciali crivelli: un’operazione molto delicata, che richiede grande esperienza.
Nella tradizione siciliana, il sesamo è un ingrediente importante: si trova nella ricetta di diversi pani, biscotti e insaporisce molte portate. In particolare, il sesamo di Ispica si usa prevalentemente per preparare la cobaita (localmente detta anche giuggiulena), il torrone delle feste, a base di miele, zucchero e sesamo, con possibili aggiunte di scorza di agrumi e mandorle.

Utilizzando il sito leduesicilie.eu accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi